Leggi, Scarica E Guarda

Leggi, Scarica E Guarda

SCARICARE COPIONI TEATRALI BRILLANTI DA

Posted on Author Mezishura Posted in Libri


    scarica gratis i copioni di Stefania De Ruvo per commedie brillanti e drammi teatrali, premiati in vari concorsi, divertenti, perfetti per la messa in scena. Testi e copioni comici commedie teatrali prosa e musicali. Scarica e leggi i copioni brillanti e i testi comici delle commedie teatrali (Finestra 2 da sinistra). Scopri come scaricare Commedie Comiche, divertenti e brillanti!. Copioni - Testi Teatrali di Commedie Comiche Brillanti Divertenti.

    Nome: copioni teatrali brillanti da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 18.33 MB

    A pulitica di cicciu u pagghiazzu Commedia in Dialetto Quello che rimasto della politica di un tempo, quando i grandi partiti riuscivano a trasmettere, nel bene e nel male, quelli che erano i valori fondamentali ci certi A valletta du patri eternu Commedia in Dialetto Quando si pensa male degli altri, i guai peggiori ce li troviamo addosso.

    Tutti siamo soggetti a sbagliare, e nessuno escluso pu, degli altri, farsi meraviglia; tanto che Amara a cu ci capita Commedia in Dialetto Briosa commedia in tre atti, ambientata ad anni or sono anni settanta , e che vede coinvolti personaggi di varie tinte: Melo, uno dei pochi calzolai rimasti a Belmonte Amuri di Tiatru Commedia in Dialetto Tainan era unu ca riscurria e pinsava a troffa.

    Il clima è clandestino. È appena scappato dal carcere dei Piombi di Venezia.

    VITTICI Camillo

    Autore: David Conati Genere: Commedia in dialetto veronese Personaggi: Testo modulare che si adatta a un numero variabile di attori da 8 a Azzago è una località poco distante da Verona i cui abitanti hanno fama di essere particolarmente matti. Fama ripresa dallo scrittore Ezio Bonomi che ha riportato in un libro moltissimi episodi curiosi che hanno per protagonisti gli abitanti di Azzago.

    Un monologo che ha per protagonista Sugar Bing, il dritto di Chicago nato dalla fantasia di Fred Buscaglione. Il protagonista, in un certo senso alter ego di Buscaglione stesso, è un gangster dal cuore d'oro, che ama la bella vita, il whiskey, le belle donne ma che conosce i valori dell'amicizia e della lealtà. Nel suo monologo, in tipico stile Buscaglione, ci racconta le sue avventure con i ragazzi della banda, l'Anonima Assassini, i loro colpi e le loro scorribande.

    Come in tutte le comunità, anche in questa, dietro al velo di apparente perbenismo, si nascondono delle inconfessabili verità e dei retroscena assurdi quanto spassosi. Il fondatore dell'azienda Vitivinicola Cantina Miranda è scomparso in mare a bordo di un velivolo da turismo mentre era in viaggio d'affari in Centroamerica.

    In assenza del marito intanto la signora Miranda prende la guida della Cantina, decisa a nominare un nuovo Amministratore Delegato a cui affidare la gestione dell'azienda, ostacolata da Ketty, la fedele segretaria del signor Austero, che non vede di buon occhio la presenza di Miranda in ufficio. È una famiglia di Orsi, più di nome che di fatto, e il cognome lo hanno ereditato dall'arzillo patriarca, ricco e furbo come non mai, abituato a fare sempre di testa sua nonostante la veneranda età.

    La vicenda si svolge nella casa di campagna dell'anziano dove per il suo compleanno, cento anni, i familiari vanno in visita sperando di potersi conquistare con la buona condotta l'agognata eredità.

    La vicenda prende spunto da una leggenda popolare, che vede due comuni del l'entroterra del Lago di Garda contrapporsi a causa di un pozzo, situato proprio sul confine tra i due territori. Proprio nel giorno del suo compleanno, Adriana perde tragicamente il marito ed i due figli, vittime di un incidente stradale.

    Dopo il dramma, al dolore per la grave perdita si aggiungono le difficoltà di un'estenuante battaglia legale. Chi ha distrutto la famiglia di Adriana è Filippo, un giovane benestante, che la mattina dell'incidente guidava ubriaco, dopo una notte brava con gli amici.

    Il padre di Filippo è Marco, un noto avvocato, che si dà subito da fare, con azioni non sempre lecite, per evitare la condanna del figlio ed un esborso di denaro per gli indennizzi che potrebbe essere altissimo. Uno strano incontro tra due donne molto diverse: Gaia Portofranco, donna alternativa, vegetariana e dedita all'ayurveda e Bianca Felicita di Roccanormanna, nobile siciliana decaduta. Gaia, alle prese con i conti da pagare, affitta una stanza a Bianca.

    Data la diversità tra le due protagoniste la convivenza è impossibile. Per fortuna, perché da questa convivenza impossibile nasceranno situazioni assai divertenti.

    I due amici sono appena tornati da una vacanza ad Ibiza e trovano in segreteria un messaggio di Elide, la madre di Pierre, che li informa che passerà da lui esattamente la sera stessa per conoscere la sua futura nuora. Tratto dal romanzo di Tim Parks. Uno spaccato della provincia italiana di fine anni 80, dove in un condominio eletto a microcosmo rappresentativo, la piccola comunità vive praticamente una spicciola quotidianità al limite di un paradossale assunto di a-normalità, con le abitudini, le manie, le ritualità, i vizi, le virtù tipiche degli italiani di quel periodo, viste attraverso lo sguardo ironico e disincantato di uno scrittore inglese.

    Il testo si basa su un lavoro di ricerca storica che racconta la storia della città di Verona e dei suoi abitanti nel periodo che va dal al , circa cinquant'anni densi di avvenimenti, narrati attraverso la voce di Giacinto Manganotti, scrivano dell'epoca al servizio dell'Oste Valentin Alberti.

    Claudio Notti, giovane investigatore privato, assieme alla sua recente fidanzata Manta, una giovane medium, organizza una cena con un gruppo di amici. Lo scopo della cena non è ben chiaro a tutti, ma a poco a poco emerge un desiderio di vendetta da parte dei commensali nei confronti di uno degli invitati: Alessio Manzon. Egli è un brillante cardiologo nonché dongiovanni impenitente, con cui tutti hanno avuto modo di scontrarsi diverse volte in passato.

    Mario Bianchi è un broker assicurativo che in seguito ad una promozione è stato trasferito nella prestigiosa sede di New York. È il mattino dell'11 settembre quando Mario prende servizio nel suo nuovo ufficio e la realtà improvvisamente si trasforma in modo quasi surreale. La vicenda ruota attorno all'indagine per il furto di una vecchia cintura con la fibbia d'argento, il cui ritrovamento avverrà per merito di Elvira, la strega, cui si sono rivolti gli abitanti del paese, ingiustamente incolpati dal proprietario del monile.

    Tutti fuggiamo da qualcosa, da noi stessi, dai nostri difetti, dalla nostra routine quotidiana, da chi ci perseguita. In fondo siamo tutti cacciatori ma allo stesso tempo anche prede, vittime e carnefici, malati e medici, creditori e debitori. Pescantina aprile : un gruppo di ragazze, aiutate da generosi giovani, organizza a Balconi un campo di accoglienza e ristoro per i soldati italiani, ex internati, che, dopo essere vissuti nei campi di concentramento, patendo fame, freddo, maltrattamenti di ogni genere, e senza notizie da casa, tornano in Patria e, forzatamente, fanno sosta nel territorio di Pescantina.

    Meglio tardi che mai: le cose si aggiustano anche per Egle, la levatrice del paese, per Angela, una bella ragazza del posto nata non si sa da chi, che vorrebbero dare in moglie a Luigi, neodiplomato figlio dei due signorotti del luogo, e per Augusto, tornato dopo tanto tempo in paese.

    Recita una vecchia filastrocca "Veneziani gran signori, Padovani gran dottori, Vicentini magnagati, veronesi tuti mati Fin qui la conoscono più o meno tutti. E dopo? Dopo come fa? Quanti lo sanno? Perché la storia non prende di mira solo i veneziani, padovani, vicentini e veronesi, ma si rivolge a tutte le provincie del Veneto sconfinando anche in quelle limitrofe.

    Ecco quindi che i Trevigiani sono pan e tripe, i rovigoti baco e pipe Una coppia di sorelle, soubrette in pensione, alla lotteria del circolo anziani vince un soggiorno premio nelle capitali europee, ma Come sono nati i Giochi Olimpici? A chi è venuta l'idea di contrapporre gli uomini in competizioni pacifiche?

    In questa storia si immagina come un giorno, dopo il rogo di Troia, stanca di passatempi non proprio "divini", Atena lancia la proposta di insegnare agli uomini un modo più "sportivo" di competere.

    Ma gli uomini saranno all'altezza?

    Commedie in Dialetto

    Pirati, corsari, bucanieri, velieri che solcano i sette mari. Mappe, tesori nascosti, luoghi misteriosi e inaccessibili che li custodiscono. La letteratura è ricca di romanzi di avventure che trattano questo avvincente argomento che da sempre affascina grandi e piccini, portato alla ribalta da recenti versioni cinematografiche di notevole richiamo.

    Fantasia teatrale concepita come luogo d'intesa tra interpreti e pubblico, nella quale si utilizzano il corpo come elemento espressivo e l'umorismo come elemento di attinenza alla contemporaneità. Prendendo spunto da un fatto storico realmente accaduto, in questo testo si racconta la vicenda di Tilde, donna che guariva con l'uso delle erbe e con l'aiuto delle erbe risolveva anche qualche "problemino" alle giovani donne.

    In un paesino della provincia veneta, a cavallo degli anni settanta, in un clima di euforia per un boom economico che appare inesauribile, Mariano Mosele riesce a dar vita al suo sogno: aprire una radio privata. Parte adatta per un debutto sul palcoscenico! Download AMEN! Atti: 2 Durata: 1h 30m Genere: Commedia Numero dei personaggi: 4 3u, 1d Premi e Riconoscimenti Sinossi: Nel primo atto si incontrano Gesu' e i due ladroni con i quali morira' poi sul Golgota.

    In questo episodio immaginario della vita di Cristo, tra diverse situazioni comiche, vengono messi in risalto i valori base della cristianita'. I due ladroni, personaggi alla Gianni e Pinotto, servono anche da sfondo alla battaglia tra il bene Gesu' e il male, incarnato in un vecchio che vuole, prendendo parte alla conversazione, cominciare a tentare il figlio di Dio.

    L'episodio avviene un attimo prima che Gesu' vada nel deserto dove poi, il diavolo, cerchera' di portarlo dalla sua parte. Nel secondo atto la scena cambia completamente e ci si trova in una stanza nella quale, su due letti, dormono due persone gli stessi attori che nel primo atto erano i due ladri. Questi due personaggi, svegliatisi troppo presto, ammazzano il tempo parlando e scoprendo i lati nascosti del loro carattere, aiutati da due strani individui che possono sentire ma non vedere, ma che sono li' accanto a loro.

    In mezzo a situazioni esilaranti, condite anche dalla verve comica dei loro 'angeli custodi', lo spettatore verra' portato a capire 'chi' sono quei due, cosa fanno in quella stanza e qual e' il collegamento col primo atto.

    Note di regia: Primo atto senza scenografia. Nel secondo invece bisogna almeno trovare un paio di brande!

    Drammaturgicamente e' piu' corretto che gli attori siano solo 4. Ma e' possibile farlo con sei o con otto attori, cambiandoli completamente tra il primo e il secondo atto. Sembra una mattina come le altre, ma il giudice, dopo qualche ora, dovra' emanare una sentenza di colpevolezza a carico di un ragazzo.

    Quella sentenza probabilmente portera' una buona pubblicita' al giudice che non vuole farsi scappare l'occasione. La moglie, che e' un avvocato, intuisce dai discorsi del marito che c'e' qualcosa di poco pulito e vuole vederci chiaro. Non e' sicuro infatti se l'imputato sia colpevole o no ma il giudice vuole andare avanti comunque per la sua strada: un verdetto di colpevolezza potrebbe fargli fare carriera.

    Menu profilo utente

    Il tentativo di un uomo di uscire dalla monotonia di un lavoro che non voleva porta a galla vecchi rancori Note di regia: Un atto tirato, importante. Ma cosa? In poco piu' di mezz'ora il protagonista ripercorre umoristicamente la sua vita alla ricerca di quegli episodi che l'hanno portato al gesto sconsiderato di cui si accusa Lo si scoprira' tra una battuta e l'altra! Note di regia: Ho visto fare questo monologo sia senza alcun elemento scenografico sia con parecchi elementi di scena: entrambe le soluzioni sono risultate ottime.

    Cosa si prova nel vedere che i fratelli e la sorella del poveretto lo trattano come tale, appoggiandoci le giacche sopra? Cosa si prova nel combattere con un freezer che fa un rumore fastidiosissimo ed un fratello costantemente chiuso in camera da quando la ragazza lo ha lasciato? Cosa si prova se si viene a sapere che questa ragazza la chiamavano "la strappona del supermarket"? E cosa si prova nel vedere che questa storia comico-surreale e' partita da un cuoco che voleva solo cucinare i suoi vol au vent???

    Due incredibili pezzi teatrali uniti per diventare una commedia a tutto tondo.

    Potrebbe piacerti:SCARICA WEBCAST MICROSOFT

    Note di regia: Il sottotitolo della commedia e': ' Potrebbero servire due attori di meno. Uno fa solo una comparsata nel finale, l'altro piu' o meno la stessa cosa ma io l'ho usato per alternarsi con il personaggio che interpreta l'attaccapanni. Quando interpreta il ruolo di Anco funge anche da Direttore di Scena, indispensabile per l'effetto del tavolo. Questa commedia esiste anche come Corto Teatrale di 30 minuti o come Atto Unico di 45 minuti, con soli tre attori uomini.

    A richiesta anche con un'attrice. Atti: 1 Durata: 30m Genere: Commedia Numero dei personaggi: 3 3u Premi e Riconoscimenti Sinossi: Ci troviamo nel mondo delle barzellette, anzi, in una barzelletta precisa Ecco dunque i tre protagonisti alle prese con il loro lavoro, che consiste nell'interpretare le varie barzellette che li riguardano, e con le loro piccole incomprensioni quotidiane. Il Francese vuole, almeno per una volta, fare l'Italiano e, purtroppo per lui, verra' accontentato!

    Note di regia: Anche qui e' importante che i costumi caratterizzino i personaggi. La locandina che vedete qui accanto non si riferisce 'solo' a questo spettacolo: era stata creata per uno spettacolo dal nome 'ua'n ciu' fri'', che vedeva tre corti tra cui 'Ci sono un francese, un tedesco e Il proprietario del BeB e' un signore italiano, sordo come una campana, trapiantato nella fredda Albione da molti anni e che e' ben felice di accogliere gli ospiti compatrioti.

    All'inizio non si comprende subito il motivo del loro viaggio ma pian piano si intuisce che sono la' per vedere una partita di calcio: hanno voluto seguire la loro squadra del cuore in trasferta. Ma purtroppo hanno scelto la partita sbagliata per farlo! Note di regia: Lo stesso testo e' stato messo in scena con il personaggio dello 'zio Mario', anni, al posto di un ragazzo. Soddisfatti o rimborsati!

    Leggi tutto l'articolo. E ad annunciare il lieto ritorno del vecchio caro [ Osservo dei soggetti,che vendono e per farlo devono usare dei Alias.

    Questo cosa significa?


    Articoli popolari: